ElefantenTreffen 2008

Scritto da Massimo S & Motera.

ElefantenTreffen 2008 by Massimo S:

Eh si da anni volevo andarci, e quest'anno ci sono riuscito !
Innanzitutto i numeri:
Rappresentanti Endurostradali : 2 ( io e Motera )
Km fatti : 1200
Giorni: 3
Meteo: di tutto!!! sole, pioggia, neve, vento, temp. min. -2, temp max. +18 
Località: dintorni di Passau,Germania.
Moto usate nel viaggio: La mia splendida  V strom 1000, e quel bussolotto  di Bmw F 650 di Motera

 

ElefantenTreffen 2008Partenza di buon mattino, Vallarsa, Rovereto, autostrada fino al Brennero, poi ancora fino a Rosenhaim, poi statali fino a Passau, e poi colline e boschi fino al raduno.
Qualche piccolo inconveniente in autostrada in Austria dove sono rimasto senza benzina a 800 m dall'area di servizio   e Motera dopo avermi sbeffeggiato, mi ha un po' trainato   ( fortuna era un po' in discesa ).
Poi al raduno mi si è scaricata la batteria, ma ero in discesa anche li, e con un trucchetto, oplà, la v-strom è ripartita.

Piantata la tenda con inclinazione stile parete dolomitica ( la foto non rende, ma le altre tende erano tutte cosi ), di notte fra fuochi, botti, motori a gogo, urla e canti, c'era da divertirsi, uno scenario unico. Peccato la neve che non c'era, al suo posto tanto e tanto FANGO !!!

Il mattino dopo giretto nella "fossa" e vi dico ci trovi di tutto: moto inventate assurde,moto d'epoca, racing, enduro, trial, cross, minimoto, quad, trike, sfide nel fango, mototuristi dalla spagna, inghilterra, ecc...Motera conosceva metà dei radunisti e faceva pubblic relation, e io intanto sono andato a curiosare fra moto e personaggi pittoreschi e assurdi. Nel pomeriggio siamo partiti alla volta di Salisburgo per strade molto scorrevoli fra le colline tedesche. Il mattino dopo sembrava essere in guerra !

Bufera di vento stile apocalittico, cartelli strappati, piante sradicate, insegne rovasciate, e in alcuni tratti viaggiavamo in seconda marcia perchè il vento laterale ti portava via la moto. Poi è arrivata la pioggia che ci ha accompagnato per tutta l'Austria, poi da pioggia è diventata neve al Brennero, e arrivati a Vipiteno, un bel sole e caldo  !!!! Tutta la Val d'Adige a 18° sembrava primavera !!! Poi la Vallarsa, e rientro a casa alle 6 di sera con ancora 12°.
Insomma un Elefantentreffen atipico per mancanza neve,anche se ho saputo che la domenica ha nevicato nella "fossa" e molti motociclisti hanno ritardato il rientro causa neve.

ElefantenTreffen 2008 by Motera:

Eccovi la vera verità! 
ElefantenTreffen 2008Il d-istruttore sa che sono una veterana dell'Elefant. (questo è stata la mia terza edizione e prima volta con notte insonne nella fossa! ) e quindi mi supplica  di portarlo a fare questo mitico raduno. Gli spiego bene di cosa si tratta, che deve essere preparato a qualsiasi tempo e a cavarsela in qualsiasi condizione. Volevo esser ben certa di non avere una palla al piede essendo io pienamente autosufficiente.  

Decisi i dettagli della spedizione tettesca arriva il giorno della partenza. Quando vedo il bisonte giallo carico, prego che vada tutto bene. 
Partiamo e come vi ha già detto il d-istruttore passiamo sia all'andata che al ritorno x la Vallarsa. Paesaggi bellissimi, soprattutto al rientro con il tramonto sulle montagne e clima ideale! 
Tutto bene, il pivellino dell'Elefant si comporta come da manuale e segue le istruzione impartitegli dal capo spedizione: moi !

Siamo in autostrada dopo Innsbruck quando gli indico che sono entrata in riserva e quindi al primo distributore ci si deve fermare. Ad un certo punto vedo che rallenta, si mette nella corsia di emergenza e io mi avvicino e mi dice che c'è un distributore di benzina lì vicino. Almeno sono le parole che capisco io.  Così riparto e dopo un po' vedo che questo non arriva, mi rifermo in corsia di emergenza e vedo che il d-istruttore zompetta sulla moto spingendola. Arriva e gli chiedo cosa abbia fatto! Mi dice che è rimasto senza benzina! E comincia la ramanzina  : "quando uno si ferma in corsia di emergenza vuol dire che ha un problema! Non si parte senza aspettare!"  Ha ragione, ma io non avevo capito quello che mi aveva detto. Cmq. vi giuro che son ancora là piegata in due dal ridere nel vederlo spingere la moto, poi vi posto la foto!  Si attacca e lo trascino x gli ultimi metri x arrivare al distributore e pure qui mi "rimprovera":"se traini qualcuno in moto devi essere costante con l'accelleratore e non andare troppo forte!". Ok ha ragione ma tra le moffole e tutto il resto non è che la sensibilità sia proprio eccellente!  Così lo mollo e gli ultimi metri se li fa ancora zompettando x spingere la moto!

Arriviamo finalmente in fossa che è già buio e lì vedo che c'è pochissima gente rispetto alle altre volte e vediamo che ovunque c'è fango.  Il d-istruttore da bravo campeggiatore qual'è fa del suo meglio x piantare la tenda in discesa (non c'era altro posto se non nella melma!  ) Io intanto faccio amicizia con i crucchi vicini di tenda che mi aiutano a trasportare i bagagli !   Arriva il momento di fare la femena e di cucinare   . Il d-istruttore prova ad accendere il fornelletto e....e... niente... tutto il gas esce!   Ok si rimedia con gli affettati ed il pane! X fortuna che avevo pensato a tutto!  Mai fidarsi degli esperti campeggiatori !   Poi dopo cena giretto nella melma della fossa e breve sosta x bere una coca cola ed una fanta  in mezzo ad una massa di crucchi strapieni di birra, barcollanti e rientro in tenda vivi  . Spettacolo meraviglioso vedere tutti i fuochi accesi nella notte in mezzo alle tende e anche i fuochi artificiali che ogni tanto partivano. Mi mancava questa parte dell'elefant!  Notte da incubo: lì vicino c'era un concertista che tutta la notte non ha mai mollato  e x finire ogni 10 minuti dovevo arrampicarmi sulla brandina x risalire.

La mattina più rinco che mai  facciamo su le cose, anzi fa su le cose  e ci facciamo un giretto nella fossa x vedere gli esemplari sia di moto che di umani che girano da quelle parti !   E' uno spettacolo unico, è come la Mecca x i mussulmani.  Secondo me almeno una volta nella vita bisogna andare!  Mentre scendiamo nella fossa incontro un sacco di gente che conosco e ogni tanto mi fermo a parlare anche con chi non conosco!  Finalmente arriviamo in fondo e lì dopo qualche souvenir inzia uno spettacolino improvvisato: vespini italiani che sfidano enduristi crucchi nella fossa! Troppo divertente!  Fango che schizza ovunque! 

Beh devo dire che è stata un elefant atipico perchè non ha fatto freddo e perchè non c'era neve nella fossa, ma comunque a modo suo sempre bello! Bello x me anche x non aver fatto tutta sardo, ma statali e quindi aver visto paesaggi nuovi e bellissimi!  Bello x aver provato a dormire in tenda. Volevo farlo, ora son contenta dell'esperienza e se torno vado a dormire subito in pensione!

Grazie al d-istruttore x aver sollevato ennemila volte la moto stracarica!   In effetti l'ho portato perchè mi serviva il servizio di facchinaggio!